Circolazione, introdotto il nuovo sistema di pagamento delle multe

Circolazione, introdotto il nuovo sistema di pagamento delle multe

Da qualche giorno i cittadini hanno la possibilità di effettuare i pagamenti delle multe della circolazione via Internet, rendendo la procedura notevolmente più semplice e rapida. Il progetto è stato realizzato grazie al lavoro congiunto del Dipartimento delle istituzioni e del Dipartimento delle finanze e dell’economia.

L’entrata in funzione del nuovo applicativo, avvenuta lo scorso 13 novembre, è il coronamento di una complessa trasformazione del sistema informatico. Grazie alla nuova soluzione, per la prima volta le diverse autorità che si occupano di multe in materia di circolazione stradale – Polizia cantonale, Sezione della circolazione, Ufficio esazione e condoni e, successivamente, anche l’Ufficio dell’incasso e delle pene alternative – sono in grado di lavorare sullo stesso programma. L’esistenza di una piattaforma condivisa permetterà di gestire in modo ottimale tutte le fasi delle procedure di contravvenzione – stradali e della navigazione – con la ripresa automatica di dati e documenti elettronici a ogni livello di competenza. Prossimamente, la trasmissione informatica dei rapporti di contravvenzione sarà sperimentata dalla Polizia cantonale e dalla Comunale di Lugano; al termine di un periodo di valutazione, il nuovo sistema potrà essere messo a disposizione anche dalle altre polizie comunali.
Dal punto di vista del cittadino, la novità più importante legata al nuovo sistema informatico è certamente costituita dalla possibilità di pagare online le multe disciplinari della Polizia cantonale all’indirizzo www.ti.ch/multepolizia e le multe ordinarie decise dall’Ufficio giuridico della Sezione della circolazione all’indirizzo www.ti.ch/multecircolazione. L’utente potrà seguire le indicazioni riportate sulla contravvenzione.
Si tratta di un ulteriore passo concreto per semplificare le relazioni fra cittadinanza e istituzioni, cogliendo le opportunità che si stanno presentando in materia di Governo elettronico; grazie al supporto del Dipartimento delle finanze e dell’economia, in particolare del Centro sistemi informativi, il Dipartimento delle istituzioni – che negli scorsi anni ha già avviato numerosi progetti in questo ambito, con particolare accento sull’attività della Sezione della circolazione – conferma dunque la sua attenzione in materia di digitalizzazione dei servizi dell’Amministrazione cantonale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.