Fiato per le finanze comunali: il tasso d’ammortamento massimo abbassato dal 13 al 9%

Fiato per le finanze comunali: il tasso d’ammortamento massimo abbassato dal 13 al 9%

Ripresa del contributo di livellamento:  modifica articolo 14 del Regolamento sulla perequazione finanziaria intercomunale.

Il Consiglio di Stato ha approvato nella seduta del 10 dicembre scorso una modifica dell’art. 14 del Regolamento sulla perequazione finanziaria intercomunale (RPI), dando seguito a quanto deciso dalla Piattaforma di dialogo Cantone-Comuni. Il Governo ha infatti cambiato il meccanismo della “ripresa del contributo di livellamento”; ciò attraverso, in particolare, alla correzione verso il basso dell’aliquota massima di ammortamento consentita dal 13% al 9%.

Questa modifica è il frutto delle riflessioni del Gruppo di lavoro composto da rappresentanti dei Comuni paganti e dei Comuni beneficiari in ambito di perequanzione, che il Governo aveva istituito nel mese di marzo di quest’anno con l’incarico di proporre una revisione dei meccanismi di perequazione tra i Comuni ticinesi. Le conclusioni dei lavori sono state in seguito discusse e preavvisate dalla Piattaforma di dialogo Cantone-Comuni nella sua seduta del 26 novembre 2014.

Rinunciando per il momento ad una revisione incisiva della Legge sulla perequazione finanziaria intercomunale, il Gruppo di lavoro ha preferito apportare una modifica applicabile in tempi brevi e ritenuta sensata, poiché riduce il contributo di livellamento quando questo eccede i bisogni reali dei Comuni beneficiari, con quindi un effetto neutro su quest’ultimi e un effetto positivo sui Comuni paganti.

La modifica del Regolamento entra immediatamente in vigore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.